Ingredienti (2)

  • 12 asparagi grossi
  • 1 rotolo di pasta sfoglia integrale
  • olio extravergine di oliva
  • semi di papavero
  • Salame di Varzi DOP a fette

Per il mascarpone alle erbe:

  • 300 g di mascarpone
  • qualche stelo di erba cipollina
  • 2 rametti di prezzemolo
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • pepe

Preparazione

Sciacqua i capperi e trasferiscili in una ciotola con acqua calda a dissalare.

Priva gli asparagi delle parti più dure. Cuocili in acqua bollente per 5-6 minuti. Scola e fai asciugare su carta assorbente.

Taglia la pasta sfoglia in strisce larghe circa 1,5 cm.

Partendo dall’alto, lascia la punta dell’asparago scoperto e rivesti il resto con la striscia di pasta sfoglia.

Disponi su una leccarda rivestita di carta da forno, spennella con acqua e cospargi con i semi di papavero. Inforna in forno caldo a 200°C per 15-20 minuti fino a doratura.

Nel frattempo, versa il mascarpone in una ciotola. Se è troppo denso, aggiungi un paio di cucchiai di latte e mescola.

Aggiungi l’erba cipollina, il prezzemolo ed i capperi tritati finemente.

Mescola e ultima con una macinata di pepe ed un pizzico di erba cipollina tritata. Sforna gli asparagi e fai raffreddare.

Servi con la crema di mascarpone ed il Salame di Varzi DOP tagliato a fette.


Salame di Varzi DOP

Eccellenza dell’Oltrepò Pavese, è il frutto dunque di una cultura contadina che ha origini antichissime, probabilmente già dall’esperienza dei Longobardi nell’Alto Medioevo.

Oggi la produzione del Salame di Varzi ha luogo nella zona individuata dall’insieme dei territori di quindici comuni della provincia di Pavia facenti parte della Comunità Montana Oltrepò Pavese

Sono impiegati diversi tagli di carne, tra cui le parti migliori come la coscia. Al taglio si presenta di forma allungata, di consistenza tenera e dal colore rosso vivo. Il sapore è tipicamente dolce e delicato e presenta profumi speziati più o meno marcati a seconda della stagionatura.

Riconoscibili e distintivi i grani di pene neri interi.

Progetto realizzato con il contributo MIPAAF D.M. 678906 del 27.12.2021

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Finanziato con il contributo Mipaaf DM52135 del 13.7.2018