Consorzio Cacciatore Italiano

Consorzio Cacciatore Italiano

Salamini Italiani alla Cacciatora DOP

Origine

I Salamini Italiani alla Cacciatora o, come vengono comunemente chiamati, “Cacciatore” sono salami di piccole dimensioni che hanno un’origine molto antica.

Si narra infatti che “il salame dei cacciatori” fosse già presente circa venti secoli fa in epoca etrusca, e che si sia successivamente diffuso in tutta la penisola grazie ai Romani. Il nome “Cacciatore” deriva infatti dall’abitudine dei cacciatori di portarli con sé nelle bisacce assieme al pane, per consumarli con molta praticità – date le dimensioni ridotte – come pasto.

Il salame Cacciatore risultava infatti un alimento particolarmente adatto da un punto di vista nutrizionale alle esigenze dei cacciatori impegnati in lunghe ed intense battute di caccia, essendo una preziosa fonte di energia, grazie al corretto apporto di grassi in esso contenuti, di proteine nobili e di sali minerali. La praticità di consumo – unitamente al gusto e al sapore inconfondibili – sono caratteristiche riconosciute al prodotto anche ai giorni nostri e hanno permesso una diffusione sempre maggiore del prodotto sulle tavole dei consumatori.

Consorzio Cacciatore Italiano

Strada 4 Palazzo Q8
20089 – Rozzano (MI)

Tel: 02 8925901
Fax: 02 57510607

Mail: info@salamecacciatore.it
Web: www.salamecacciatore.it

Il prodotto

Il prodotto

I Salamini Italiani alla Cacciatora vengono prodotti esclusivamente nelle zone geografiche indicate nel Disciplinare di produzione utilizzando solo materie prime italiane e nel pieno rispetto della ricetta tradizionale.

Nella preparazione di questo inconfondibile salume vengono impiegati solo i tagli nobili della carne di suino, sale, pepe e un pizzico d’aglio. Di piccola pezzatura (tra i 200 e i 350 g), con una forma leggermente curva e una consistenza compatta e non elastica, si presentano al taglio con fette di colore rosso rubino uniforme e con granelli di grasso ben distribuiti.

Delicatamente speziati al naso, dolci e leggermente sapidi al palato. Le dimensioni della fetta li rendono ideali per essere consumati in svariate occasioni: immancabili in sfiziosi aperitivi; gustosi protagonisti di una merenda o di uno spuntino; creativi ingredienti per gustose ed equilibrate ricette, accompagnati anche da un buon bicchiere di vino frizzante.

Il prodotto

Tecnica produttiva

Il Disciplinare di produzione approvato dall’Unione europea prevede che i Salamini Italiani alla Cacciatora possano essere prodotti in gran parte d’Italia ed in particolare in quasi tutte le regioni del Centro e del Nord, le stesse da cui possono provenire i suini, proprio ad indicare che è un prodotto a carattere nazionale.

Gli studi condotti negli ultimi anni indicano che le proprietà organolettiche di questo salame sono essenzialmente legate alla particolare tecnologia produttiva adottata che determina, assieme alla forma e alla pezzatura del prodotto fresco, processi biochimici e microbiologici del tutto particolari. A parità di impasto di partenza, i Salamini Italiani alla Cacciatora subiscono una minore acidificazione rispetto ad altri salami. Inoltre le trasformazioni legate alle fasi di stagionatura non alterano la fragranza e la dolcezza iniziale dell’impasto che vengono così preservate.

Infine, la minore disidratazione in fase di stagionatura previene i fenomeni di essicazione superficiale talvolta riscontrati nei salumi a più lunga maturazione.

Valori nutrizionali per 100 g

(Fonte: INRAN, 2011)

Proteine Lipidi Sale Ferro Vitamina B6 Energia
28,4 32,7 4,2 1,02 0,87 411 Kcal

Gustalo così

IL CACCIATORINO con pane di mais

IL CACCIATORINO con pane di mais

Max Mariola

Ingredienti

  • 1 Panino di mais (circa 100 g)
  • 50 g Salamini Italiani alla Cacciatora DOP
  • 10 g Rucola fresca
  • 1 Patata piccola già lessata
  • 3 Uova biologiche
  • 1 Cucchiaio di aceto bianco
  • Olio di semi di girasole

Preparazione

Per la maionese: mettere in un frullatore a immersione due tuorli d’uovo, l’aceto bianco, il sale e la rucola; una volta amalgamato il tutto aggiungere l’olio a filo e procedere con la...

Continua a leggere
Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Finanziato con il contributo Mipaaf DM52135 del 13.7.2018